MI AVVOLGI

Opere dal 2010 al 2012 in cui il “legame” senza limiti di luoghi, culture e tempi si afferma attraverso la gestualità e il nastro lucido di raso, morbido e delicato che avvolge i seni e i ventri, diventando il codice per raccontare l’unione inscindibile fra le storie femminili nei secoli e cammini impavidi, sensibili, forti.
Le altre simbologie riguardano l’importante distacco dell’identità per la rinascita, come le trecce tagliate e il mascheramento o diversificazione dell’identità che sottilmente si percepisce nella visione delle parrucche colorate, creando un disorientamento necessario. Tutto l’insieme si staglia in una atmosfera ancestrale rappresentate dalla presenza di lepidotteri, insetti, volatili e pesci.

video “Mi avvolgi”, dedicato alla perfomance “Mi avvolgi”
di Jara Marzulli e Iula Marzulli in collaborazione con Marianna Fumai
eseguita nel Luglio 2011, presso Auditorio Vallisa, Bari.
editing: Marianna Fumai
musiche: Francesco Sambo