RIVELAZIONE SUL CORPO

La gestualità rituale in alcune opere dal 2004 si rivela attraverso segni sulla pelle, coperture delle parti più simboliche dei corpi, tramite bendaggi, e successivamente con le simulazioni di cuciture e ricami.  La protesta verso una realtà che incastra l’anima e che sfrutta e abusa l’immagine femminile, genera il sacrificio della parte più esterna del corpo privandola delle caratteristiche più importanti ma soprattutto mostra il messaggio di elaborazione di se stesse/i e in maniera più sottile, compiendo il tragitto mediante la tradizione del ricamo come un’alchemica, più che dolorosa, azione di riflessione.
Opere dal 2004 al 2009.