RIVOLI DI FIORI

Il fluire dell’esistenza si riversa in un mare trasparente, in fonti di miele che colano dal corpo, in rivoli di acqua che a volte la bocca rigurgita per le membra piene di questo nettare e di questo torrente. Le figure a volte pesano l’una nell’altra cercando di trovare il profilo che si incastra, senza far male.
La dedizione verso “l’altro” diventa dolore, dramma e gioia del “risveglio”, in sfondi trasparenti tutto diventa etereo e liquido.
Opere del 2012, ’13, ’14, ’15

 

2012

2013

2014